Servizio in Camera – Notizie da Giorgio Zanin 06/2017 SPECIALE SCUOLA

Avanza a lunghi passi la fine dell’anno scolastico. Conosco personalmente il clima languido che accompagna le ultime settimane di scuola, sospese a metà tra stanchezza e preludio festante dei giorni di vacanza. Un clima speciale in cui non di rado prendono comunque il sopravvento le necessità dell’ultima ora: interrogazioni, compiti, tentativi di recupero che valgono a […]

Gli studenti sfilano con i trattori alla festa di fine anno

SPILIMBERGO Tradizione rispettata all’istituto superiore Il Tagliamento con la tradizionale sfilata dei trattori, singolare corteo che parte dal piazzale della vecchia autostazione e, grazie al supporto logistico degli agenti della polizia locale di Spilimbergo, si conclude nel cortile della scuola. I trattori (quest’anno se ne sono contati una quarantina) sono quelli degli studenti delle classi quinte dell’indirizzo Agrario, che decidono di partire da casa e affrontare un viaggio, anche di decine di chilometri, con un mezzo così insolito pur di partecipare a questo evento. A spingerli, la grande passione per il mondo agricolo, la riconoscenza verso la scuola che, per il ciclo di studi superiore, li ha accolti in una dimensione familiare, ma anche un simbolico passaggio di testimone tra classi e generazioni di studenti. Altri due eventi hanno allietato la giornata: l’incontro con il deputato Giorgio Zanin, membro della Commissione agricoltura e i futuri professionisti del settore; e l’incontro con il giovane amministratore del Comune di Montereale Valcellina, Andrea Paroni, per far conoscere ai giovani le opportunità offerte dal piano strategico dell’Uti Valli e Dolomiti friulane. (g.z.)

Coop Legno Servizi 10 mila metri cubi di legname venduti

TOLMEZZO. L’assemblea dei soci della cooperativa Legno Servizi di Tolmezzo, convocata nei giorni scorsi nella sede di Confindustria di Tolmezzo e alla quale ha preso parte anche l’onorevole Giorgio Zanin, ha approvato all’unanimità il bilancio sociale per il 2016 che chiude con alcune migliaia di euro di attivo.
Il volume di legname friulano commercializzato nel 2016 dalla cooperativa è stato di circa 10 mila metri cubi. Il prezzo medio di vendita (70,63 euro/metro cubo) presenta un leggero miglioramento (più 0,23 per cento), rispetto a quello dell’esercizio precedente. Il mercato delle vendite ha riguardato soprattutto l’ambito della Carnia (27 per cento) e del resto del Fvg (25,32 per cento) prevalentemente in provincia di Udine. Il 79,41 per cento delle vendite ha riguardato clienti della filiera che valorizza i prodotti della gestione forestale sostenibile certificata Pefc. «Stiamo lavorando alacremente», ha spiegato il presidente Emilio Gottardo, «alla realizzazione del Piano di Sviluppo aziendale 2016-2020 con il quale si intende rafforzare l’attività della cooperativa trasformandola in un attore di primo piano, di riferimento e garanzia del comparto forestale regionale».

Non solo incremento di vendita di legname, ma anche strutturare nuovi servizi e valorizzare il legname friulano. «Per poter fare questo, però», ha spiegato Gottardo, «abbiamo chiesto ai soci uno sforzo economico per la ricapitalizzazione». (g.g.)

L’AGRICOLTURA DEL FUTURO È DEI GIOVANI E UNO DEI SUOI CUORI BATTE A SPILIMBERGO!

Per il quarto anno consecutivo sono venuto all’Isis Tagliamento a Spilimbergo, in regione Friuli Venezia Giulia, per incontrare i maturandi e confrontarmi con loro sul futuro dell’agricoltura. Una situazione splendida di dialogo e di ascolto reciproco tra studenti che stanno completando il ciclo di studi e che dimostrano di avere le idee chiare sul futuro dell’agricoltura. Dalle semplificazioni alla redditività delle produzioni agricole, dalla scelta di produzione di qualità alla opportunità di differenziare le attività nelle imprese agricole, dalla consapevolezza di dover costruire mentalità nei consumatori alla richiesta di norme che assicurino tracciabilità… tutte consapevolezze che ho percepito dai ragazzi e che fanno cogliere come la scuola sia davvero in trazione con i problemi è aperta a coltivare le prospettive. Complimenti dunque a insegnanti e ragazzi, con un po’ di invidia per la magnifica tradizione della festa di saluto con i trattori e i mezzi agricoli.

 

Servizio in Camera – Speciale MINORI

Car@ lettore dopo l’approvazione definitiva in aula della legge contro il cyberbullismo, dedico questa newsletter interamente al tema minori e al lavoro che continuiamo a svolgere alla Camera e in Commissione Bicamerale per l’Infanzia e l’Adolescenza. Metto perciò a disposizione una serie di link di approfondimento, così che i tanti interessati possano approfondire, anche per cogliere la qualità e la […]

Servizio in Camera – Speciale MINORI

Car@ lettore

dopo l’approvazione definitiva in aula della legge contro il cyberbullismo, dedico questa newsletter interamente al tema minori e al lavoro che continuiamo a svolgere alla Camera e in Commissione Bicamerale per l’Infanzia e l’Adolescenza. Metto perciò a disposizione una serie di link di approfondimento, così che i tanti interessati possano approfondire, anche per cogliere la qualità e la quantità dell’attenzione dedicata ai minori. Come ripeto sempre ai giovani che vengono in visita alla Camerale buone leggi nascono dalla capacità di ascoltare e studiare.

Continua a leggere

La politica come servizio? Si può!

Maggio 2017

Vigili del fuoco, è allarme per le carenze di personale 

Da inizio anno 12 trasferimenti. Si è oltre il 20 per cento sotto l’organico previsto L’età media è di 50 anni. Fns-Cisl si attiva e chiede l’intervento dei parlamentari di Daniele Boltin

I vigili del fuoco sono in piena emergenza. In una crisi di sistema, in cui a ogni latitudine d’Italia per le forze di pubblica sicurezza c’è carenza di materiali e mezzi, a Pordenone c’è un problema ancora più grande. Il 2017 per il comando cittadino si è iniziato nel peggiore dei modi e, con 12 trasferimenti, oggi nell’organico mancano complessivamente 24 persone. Una cifra che mette in seria difficoltà i pompieri. A fronte di una mancanza generale in tutto il Paese che si attesta intorno al 10 per cento, a Pordenone si supera il 20. La situazione è arrivata al limite e a livello locale non c’è spazio di manovra, perché in questi casi ogni decisione viene presa a Roma. Così la Fns (Federazione nazionale della sicurezza) Cisl ha chiesto aiuto ai parlamentari del territorio, Lodovico Sonego e Giorgio Zanin. Il segretario provinciale della Fns, Andrea Antonel, ha spiegato che dall’inizio dell’anno «dodici colleghi si sono trasferiti e non sono stati rimpiazzati». Grazie a regolamenti che permettono di avvicinarsi a casa, diversi vigili del fuoco sfruttano l’opportunità per lasciare Pordenone e tornare nelle località di origine. Il problema è che non vengono rimpiazzati e l’emergenza che si è creata non ha precedenti. «Tra comando e distaccamenti – ha precisato Antonel – ci sono 190 uomini. L’età media è di 50 anni, contro i 47 di quella nazionale, e nel 1983 era 27. Non si possono richiedere prestazioni di un certo livello a 50-55enni».
Tra le conseguenze della carenza di organico ci sono la mancanza di formazione e la limitazione delle ferie. Oltre a questo, Pordenone ha perso l’unico tecnico informatico in organico, che è stato trasferito a Roma. Sonego, senatore di Articolo 1-Mdp, uscito dal Pd, sottolineando che il problema va affrontato in termini strutturali e gestionali, ha dichiarato di voler fare un’interrogazione per portare a Roma il problema di Pordenone e sollecitare un sistema di bandi su base regionale. Zanin, deputato democratico, ha affermato l’impegno del governo che si sta già muovendo per assegnare risorse. Sul piano locale, il parlamentare ha confermato l’impegno per dare una nuova sede ai vigili del fuoco. Il piano prevede lo spostamento da via Interna in un nuovo comando in Comina, nella zona della caserma Monti. Nell’attesa di un piano nazionale a lungo termine, il prossimo passo sarà un concorso per 250 assunzioni, con 110 mila candidati. Difficilmente Pordenone ne trarrà beneficio e per il momento i pompieri – costretti a svolgere le stesse mansioni per 35 anni – continuano ad aspettare colleghi che non arrivano.

Vicenza e la giornata della Croce Rossa

CCIAA A PORDENONE LA CONFERENZA STAMPA PER LA SENSIBILIZZAZIONE SUL FONDO SERENELLA

Venerdì 5 maggio in Camera di Commercio a Pordenone si è svolta la conferenza stampa sul progetto di sensibilizzazione del Fondo Serenella, organizzato assieme al presidente della CCIAA Giovanni Pavan e al segretario provinciale della CISL PN Arturo Pellizzon.
Il fondo è uno uno strumento finanziario istituito nella Legge di Stabilità cui possono accedere le imprese vittime di mancati pagamenti da aziende debitrici,  parti offese in un procedimento penale alla data del primo gennaio 2016.
L’obiettivo della conferenza stampa è far conoscere questo strumento finanziario, nato dalla battaglia promossa con forza da Serenella Antoniazzi, atto ad aiutare le aziende del territorio pordenonese e non solo.

Qui potete scaricare la scheda informativache ho predisposto sul Fondo Serenella: https://goo.gl/KCR1tt

Qui la notizia ANSA