ORA! Diario del mese di Luglio 2017

29 luglio

Ora al teatro Arrigoni a San Vito al Tagliamento per il convegno Efasce “Dai bastimenti a vapore ai voli low coast”. Una bella occasione, nell’ambito del 40°Incontro dei Corregionali all’estero, per riflettere sul ruolo della buona memoria a garanzia di un buon futuro.
Dopo i saluti del presidente Efasce Michele Bernardon e del sindaco Di Bisceglie, lo studioso Claudio Romanzin ha introdotto il tema. Veri protagonisti dell’appuntamento, con il racconto della propria esperienza, sono sei giovani pordenonesi: Letizia Santin, di Chions, con un trascorso professionale a Londra; Enrico Cristante, sanvitese, segretario Efasce a Londra, Silvia Corrado, di Cavasso Nuovo, con esperienza universitaria prolungata in Baviera; Vanderleia Albertini, discendente di Corregionali in Brasile, coordinatrice dei segretariati Efasce in Brasile; Lorenza Venerus, di Cordenons, mediatrice culturale con un progetto dell’Università di Udine; Sara Scodeller, di San Vito, con un ruolo importante nella più grossa catena inglese di cioccolata.
Molto stimolante cogliere la faccia moderna della migrazione, tra entusiasmo e sottolineature costanti delle ricchezze generate dagli incontri con le diversità.

26 luglio

OGGI INSIEME AD ANBIMA, FENIARCO E UGF LA PRESENTAZIONE ALLA CAMERA DELLA PROPOSTA DI LEGGE PER LA PROMOZIONE DELLA MUSICA CORALE, BANDISTICA E FOLCLORICA

Oggi alle ore 13:00 presso la Sala stampa di Palazzo Montecitorio si terrà la Conferenza stampa di presentazione della proposta di legge “Disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione della musica corale, bandistica e folclorica” (A.C. 4520) di cui sono primo firmatario.
Interverranno l’on. Marco Donati, Sante Fornasier di Feniarco, che ha collaborato in modo decisivo alla stesura della proposta, l’attuale presidente Feniarco Ettore Galvani, il presidente Anbima Giampaolo Lazzeri e il presidente UGF FVG Giovanni Bressan.
I cori e le bande musicali non professionistici e i gruppi folcloristici rappresentano un valore qualificante della tradizione culturale musicale italiana, con una presenza capillare nel territorio nazionale grazie agli oltre otto mila gruppi locali attivi, anche nei comuni più piccoli. Un presidio di cultura attiva, che accompagna migliaia di manifestazioni e coltiva il buon gusto in campo musicale e folclorico a livello popolare, con il fondamentale sostegno delle organizzazioni di riferimento nei vari livelli regionali e nazionali. Nonostante questo ruolo prezioso, queste aggregazioni purtroppo non sono adeguatamente sostenute e il più delle volte sopravvivono solo grazie alla straordinaria passione dei propri associati e alla generosità e alla spontaneità di coloro che ne apprezzano il valore culturale e sociale.
La proposta di legge che verrà presentata domani alla Camera si propone di porre rimedio a una condizione fragile e critica di questo settore. In buona sostanza i cori, le bande e i gruppi folcloristici, che con le loro reti diffuse svolgono un ruolo culturale inestimabile nel tessuto socioculturale, vanno adeguatamente sostenuti in quanto presidi culturali, musicali e sociali irrinunciabili, un patrimonio prezioso da sostenere, custodire e valorizzare.

Scheda di lettura della proposta di legge: https://goo.gl/MHd12U

24 luglio 

Mattinata dedicata ad affrontare insieme all’assessore regionale Cristiano Shaurli le questioni relative alla filiera bosco legno, a partire dal lavoro e dalle proposte di LegnoServizi, coordinate da Emilio Gottardo.

13 luglio

UN’ALTRA DIFESA E’ POSSIBILE: INIZIA L’ESAME DELLA PDL ALLA CAMERA

Oggi pomeriggio alle 14:00 inizia l’esame in sede referente da parte della I e IV Commissione della Camera dei Deputati, della proposta di legge per l’Istituzione del Dipartimento della difesa civile non armata e nonviolenta presso la Presidenza del Consiglio dei ministri (C. 3484).
Io e il collega Giulio Marcon saremo i relatoririspettivamente per la commissione Difesa e per quella Affari Costituzionali.
La proposta di legge, presentata il 10 dicembre 2015, è frutto del lavoro della Campagna “Un’altra difesa è possibile!” ed è nata come Legge di Iniziativa Popolare per poi essere ripresa nella proposta di legge a prime firme proprio dell’on. Marcon e mia che da oggi viene incardinata per la discussione alla Camera dei Deputati. Un ottimo primo storico risultato, spinto dalla partecipazione popolare e sostenuto dall’ascolto del Parlamento. Un ascolto che mi impegno a proseguire nei prossimi mesi, in vista di una approvazione del provvedimento almeno in un ramo del parlamento.

Testo della proposta di legge: http://www.camera.it/leg17/126?tab=1&leg=17&idDocumento=3484&sede&tipo

12 luglio 

 13 luglio

UN’ALTRA DIFESA E’ POSSIBILE: INIZIA L’ESAME DELLA PDL ALLA CAMERA

Oggi pomeriggio alle 14:00 inizia l’esame in sede referente da parte della I e IV Commissione della Camera dei Deputati, della proposta di legge per l’Istituzione del Dipartimento della difesa civile non armata e nonviolenta presso la Presidenza del Consiglio dei ministri (C. 3484).
Io e il collega Giulio Marcon saremo i relatori rispettivamente per la commissione Difesa e per quella Affari Costituzionali.
La proposta di legge, presentata il 10 dicembre 2015, è frutto del lavoro della Campagna “Un’altra difesa è possibile!” ed è nata come Legge di Iniziativa Popolare per poi essere ripresa nella proposta di legge a prime firme proprio dell’on. Marcon e mia che da oggi viene incardinata per la discussione alla Camera dei Deputati. Un ottimo primo storico risultato, spinto dalla partecipazione popolare e sostenuto dall’ascolto del Parlamento. Un ascolto che mi impegno a proseguire nei prossimi mesi, in vista di una approvazione del provvedimento almeno in un ramo del parlamento.

Testo della proposta di legge: http://www.camera.it/leg17/126…

8 luglio

Ora a Santa Marizza di Varmo presso la casa Maldini per il seminario promosso dal comune e da Il Carro dei Tespi, per la regia del professore Pierluigi Grandinetti. Il tema è il territorio come giacimento di beni rurali da valorizzare. Una buona occasione per riflettere sulle opportunità di una rivincita della cultura, capace di cercare e dare significato ai luoghi e per questa via di offrire identità alle comunità.

**************

IL CAMBIAMENTO CLIMATICO E LE SUE RIPERCUSSIONI IN CAMPO AGRICOLO
Mattinata intensa promossa dagli Ecodem_FVG presso la sede Osmer FVG a Visco. L’approfondimento dei dati relativi ai cambiamenti climatici in regione, a cura del direttore Stefano Micheletti e di Sergio Nordio ci offre dati allarmanti, con un aumento di oltre un grado medio negli ultimi dieci anni. Un dato che si riferisce in particolare alla stagione estiva e che incide poi anche sulla distribuzione più che sulla quantità delle precipitazioni.
Il professor Federico Cazorzi dell’Università di Udine ci aiuta poi a riconoscere le ricadute di queste trasformazioni in campo agricolo.
Un campo di impegno che impone alla politica più consapevolezza e un’azione seria per aggredire sia la mitigazione che l’adattamento.

7 luglio

Stasera con Ugo Furlan siamo ospiti dell’associazione Pro Casarsa della Delizia per la presentazione del libro “Servizio in Camera”.
Interviene anche l’ex deputato Michelangelo Agrusti e modera il giornalista Marco Pelosi.
Ringrazio il sindaco Lavinia Clarotto e l’amministrazione locale per aver messo a disposizione la splendida sala consiliare di Palazzo Burovich.

 
6 luglio
Stasera torno a Pravisdomini assieme a Ugo Furlan per presentare il libro “Servizio in Camera”.
Porta i saluti dell’amministrazione il sindaco Davide Andretta e modera il giornalista Enrico Savian.

5 luglio

LE PROPRIETÀ COLLETTIVE VERSO LA LEGGE CHE RICONOSCE E RILANCIA UN ISTITUTO STORICO CARICO DI FUTURO PER LE COMUNITÀ LOCALI
Ora in commissione Agricoltura per l’audizione generale in vista della discussione per la legge sui domini collettivi. Un passaggio giuridico lineare per dare forza ad una realtà storica che oltre a riconoscere i diritti, spinge verso il futuro un modello di gestione del territorio da parte delle comunità locali. Ottima la presenza da parte dei rappresentanti delle proprietà collettive della regione Friuli Venezia Giulia: Luca Nazzi, Delio Strazzaboschi e Martino Kraner.

3 luglio

AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO: LA SCELTA DELLA CISL DI ATTIVARSI A SOSTEGNO DELLE FASCE DEBOLI
Ora a San Vito presso lo sportello per l’amministrazione di sostegno per una riunione qualificata di presentazione di un modello organizzativo territoriale. Presenti insieme a me Sergio Silvestre, presidente nazionale Aias, Egidio Bortolus, coordinatore dello sportello, Tita Scodeller infaticabile promotore dell’attività dei volontari. L’incontro vede il coinvolgimento interessato della CISL, fresca della chiusura della fase congressuale e molto motivata ad attivarsi per realizzare un impatto significativo in termini di azione volontaria a sostegno delle fasce deboli, come attestato ripetutamente dal lavoro avviato in questi anni anche con Silvia Stefanovicj della sede nazionale. In particolare sono presenti Arturo Pellizzon, Paolo Florean e Sergio Celotto, Gianni Santin per la CISL della destra Tagliamento e Raffaele Consiglio, segretario generale della CISL di Vicenza, e Fabio Dal Cortivo che gestisce lo sportello tecnico a Vicenza.

3-07-17

 

BILANCIO DELLA CAMERA 2016: CONOSCERE PER GIUDICARE

Oggi approveremo il bilancio della Camera e ci sono verità che anche chi coltiva l’antiparlamentarismo farebbe bene a conoscere.
La spesa totale della Camera diminuisce per il sesto anno consecutivo, con risparmi di legislatura imponenti: 350 milioni tra minori dotazioni e restituzioni allo Stato. Il risparmio stabilizzato è sostanzialmente al 13% e non risulta che altre istituzioni dello Stato abbiano registrato simili risultati di riduzione della spesa. Un risultato conseguito nel tempo, tenuto conto che la dotazione a bilancio interno nel 2011 era di un miliardo e 108 milioni, nel 2017/18/19 è di 943 milioni.
Ecco qualche dato specifico:
diminuisce la spesa per il personale dipendente da 238 a 170,6 milioni di euro. Una riduzione di 67,8 milioni pari al 28,4%
diminuisce la spesa per il personale esterno da 22,9 a 17 milioni, con un meno 25%
diminuisce la spesa per acquisto di beni e servizi da 140 a 81,9 milioni
diminuiscono le spese complessive per l’informatica e per le assicurazioni, tutte a carico dei deputati
diminuisce il contributo a favore dei gruppi parlamentari da 35 a 31,6 milioni, il che peggiora la situazione dei partiti a cui da quest’anno è tolto del tutto il finanziamento pubblico e rischiano dunque il danno democratico di essere finanziati da cittadini facoltosi
una riduzione di spesa pari a 43,1 milioni all’anno è quella dovuta alla proroga del blocco delle indennità parlamentari e dell’aggancio agli stipendi dei magistrati. Con il blocco stabilito nel 2006 siamo dunque di fronte ad un risparmio effettivo di svariate centinaia di milioni, che va riconosciuto ai deputati.
A queste diminuzioni si sommano le decisioni strutturali di piccoli tagli di questa legislatura:
1. è stato abolito il plafond medio annuo di 800 euro per le spese di trasporto degli ex parlamentari
2. è stata inserito l’obbligo di rendicontazione sul rimborso mensile di 1845 euro per l’attività parlamentare
3. è stata abolita l’assistenza sanitaria integrativa per le spese di soggiorno per cure termali
4. sono state ridotte del 60% le spese di rimborso telefoniche
5. il permesso di accesso alla ZTL a Roma pari a 1700 euro è ora a carico dei singoli deputati
6. sono state abolite le spese di rappresentanza per i deputati titolari di cariche interne
7. sono stati innalzati i prezzi al bar e al ristorante
8. sono stati aboliti gli uffici singoli per i deputati ai palazzi Marini
9. è stato abolito il contributo di 2500 euro per l’acquisto di apparecchiature informatiche per gli uffici dei deputati
Queste cose sono state fatte. Il bilancio interno della Camera è la risposta della democrazia a chi diffama il Parlamento. E’ giusto dare il merito di questi risultati in primis alla Presidente Laura Boldrini, al Collegio dei Questori, all’Ufficio di Presidenza e alla Segreteria generale della Camera.