CAMBIO DI PARADIGMA, LA NECESSITÀ DI ANDARE OLTRE IL NEOLIBERISMO

Ora alla presentazione dell’ultimo libro di Mauro Magatti, che all’esordio del suo intervento pone la domanda “cosa deve ancora succedere perché si capisca che il mondo è cambiato?
Incalza sulla stessa linea Leonardo Becchetti, con la domanda: come non accorgersi che non si possono gestire le nuove domande con le regole e gli strumenti vecchi?
Bisogna investire di più sui progetti che incrociano davvero il futuro. Le responsabilità della politica sono decisive, tanto più in campo ambientale, sottolinea Ermete Realacci che ha promosso la presentazione.
L’appello diventa sinfonia con Enrico Giovannini che cita il passaggio epocale di cambio di paradigma dal cittadino consumatore al cittadino contributore.
Per uscire da una crisi serve un cambio di paradigma. Bisogna cambiare regole e prospettive, adeguare il proprio sguardo a un modo nuovo di interpretare la realtà. E prima che si stabilisca un nuovo paradigma, una nuova normalità, esiste un momento in cui tutte le possibilità sono aperte. Mauro Magatti è uno dei più importanti sociologi contemporanei, sempre più presente nel dibattito pubblico, e dimostra che ci troviamo esattamente in quel momento. Il 2008 ha segnato l’inizio di una crisi economica che si è rivelata anche politica e culturale e ha portato alla fine di un’epoca. Fino ad allora il neoliberismo era stato il modello al quale avevamo affidato le nostre prospettive di crescita economica e di benessere. Ora quel modello è saturo, perché non più capace di rispondere alle esigenze di un mercato globale sempre più selvaggio e sregolato, né alla degenerazione della politica, sempre più populista e nazionalista. Ma questa, spiega Magatti, è una grande occasione. Perché se le vecchie regole non sono più valide, questo è il momento in cui possiamo inventarne di nuove. L’importante è avere chiara una direzione. E la direzione è quella della rinuncia alla cieca economia del consumo, per giungere a uno scambio sostenibile. “Solo la combinazione tra sostenibilità e logica contributiva può permettere di ricostruire su basi nuove il rapporto tra economia e società che il neoliberismo ha col tempo mandato in frantumi. E così rispondere alla domanda sulla natura della prossima crescita economica, nel quadro di una nuova stagione della democrazia.

Da leggere e far leggere. In primis a chi si candiderà alle prossime elezioni, politiche e regionali!

Cinto Caomaggiore: una beffa senza fine

Il passaggio del Comune dal Veneto al Friuli – Venezia Giulia attende di essere sancito da 11 anni: nel corso di tre legislature l’iter non ha superato lo scoglio della 1° Commissione permanente e non è mai entrato in aula. L’appello di Serracchiani

Cinto Caomaggiore: una beffa senza fine

A scorrere gli archivi on-line parlamentari c’è da non crederci. O, se ci si crede, c’è di che rimanerne allibiti. Parliamo del distacco del Comune di Cinto Caomaggiore dal Veneto – per la precisione dalla Provincia di Venezia (oggi città metropolitana) – che, a distanza di 11 anni dal referendum, non è ancora passato al Friuli – Venezia Giulia. Già, perchè nel 2006 il 91% dei cittadini del Comune votarono a favore del passaggio e, nonstante tutti i passi previsti dalla legge siano stati compiuti, oggi l’iter non è ancora concluso. E’ fermo al Parlamento.
Eppure, a Roma ci provarono in diversi. Il primo, al Senato, fu Ferruccio Saro, il cui disegno di legge risulta essere, rinvio dopo rinvio, ancora in corso d’esame alla prima Commissione permanente. Saro ci riprovò anche durante la legislatura successiva: anche in quel caso il testo non uscì mai dalle forche caudine della Commissione.
Alla Camera, nella scorsa legislatura, nemmeno ci provarono, ma in quella prima il tentativo su fatto dal governo Prodi Bis. I ministri Giuliano Amato e Linda Lanzillotta lo portarono a palazzo Montecitorio ma, dopo essere stato assegnato alla Commissione, non fu nemmeno visionato.
E veniamo alla legislatura attuale, ormai agli sgoccioli. A presentare il disegno di legge alla Camera sono stati i deputati Pd Giorgio Zanin (friulano) e Sara Moretto (eletta a Venezia), mentre al Senato la questione è stata posta dall’ex Pd e oggi Mdp Carlo Pegorer. Non ci stupiamo, giunti a questo punto, che la Commissione non si sia nemmeno presa la briga di cominciare l’esame.
Nel maggio 2013 ci provò anche il costituzionalista Fabio Ratto Trabucco con una petizione. Indovinate a che punto sta la petizione numero 44? Sì, proprio così, assegnata alla 1° Commissione, dove giace come lettera morta.
In questi giorni, la giorni, la governatrice del Fvg Debora Serracchiani, dopo un incontro con il sindaco di Cinto Caomaggiore Gianluca Falcomer e quello di Sesto al Reghena Marcello Del Zotto, ha affermato di voler scrivere ai presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, “affinchè portino all’attenzione delle due Aule i progetti di legge attualmente già esistenti ma fino a ora mai esaminati”. Ci permettiamo di dubitare, visti i precedenti, che questo appello abbia qualche possibilità di essere accolto.

Pd: «Avanti col buon governo» 

Nomi in lista e strategie resi noti ieri dal segretario Marco Pelosi

CASARSA. Una lista che mira a proseguire il lavoro fatto sinora dall’amministrazione di Lavinia Clarotto. È quella del Partito democratico, presentata ieri sera al Novecento a Casarsa. In lista, esponenti del Pd e indipendenti «che – ha detto il segretario Marco Pelosi – si mettono a disposizione per un progetto politico in continuità con l’operato dell’amministrazione comunale uscente, di cui riconoscono capacità di buon governo per la crescita di Casarsa e San Giovanni». Presenti il sindaco ricandidato Lavinia Clarotto, il deputato Giorgio Zanin e i consiglieri regionali Chiara Da Giau e Renata Bagatin. Alle spalle, il Pd ha cinque anni di amministrazione con due assessori, Francesco Colussi e Paolo Lamanna, con deleghe rispettivamente a cultura e sport e associazionismo. «Il nostro obiettivo – ha aggiunto Pelosi – è quello di continuare nell’esperienza della buona amministrazione, in collaborazione con le altre liste che sostengono la candidatura di Lavinia Clarotto».
I candidati sono Francesco Colussi (insegnante), Milvia Cozzarini (pensionata), Michele Curreli (artigiano edile), Maria Del Bianco (impiegata), Danilo Di Giovanni (volontario in servizio permanente dell’Esercito, indipendente), Luca Maria Francesco Fabris (professore universitario, indipendente), Paolo Lamanna (insegnante), Milena Li Gotti (insegnante, indipendente), Giuliano Novello (pensionato), Ilaria Peloi (tirocinante, indipendente), Marco Pelosi (insegnante), Simone Pilotto (volontario, indipendente) e Franco Vittorio Rosa. (d.s.)

ORA! Diario del mese di gennaio 2017

 

28 gennaio

Intervista a Daniele Della Toffola e a Gianfranco Buttazzoni sull’impianto sperimentale di pirolisi di Resiutta (UD).

27 gennaio

Oggi pomeriggio a Resiutta (UD) ho visitato un impianto sperimentale di pirolisi e la mostra della Miniera del Resiartico.

 

***

Ora a Resiutta (UD) intervista al dott. Stefano Santi, direttore del Parco Nazionale Delle Prealpi Giulie presso la Mostra della Miniera del Resiartico.

Ora a Resiutta (UD) intervista al dott. Stefano Santi, direttore del Parco Nazionale Delle Prealpi Giulie presso la Mostra della Miniera del Resiartico.

Pubblicato da Giorgio Zanin su Venerdì 27 gennaio 2017

Ora in visita all’Azienda Agraria Sperimentale universitaria di Pagnacco.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi e cappello

Stamattina sono a Sant’Osvaldo in visita all’Azienda Agraria Sperimentale dell’Università di Udine assieme al direttore Testolin, al preside del Dipartimento di Agraria prof. Ceccon, al prof. Cazorzi e alla dott.ssa Bassi.

 

Intervista al prof. Raffaele Testolin, direttore delle Aziende Agrarie Sperimentali dell’università di Udine situate a Sant’Osvaldo e Pagnacco.

 

Intervista al prof. Raffaele Testolin, direttore delle Aziende Agrarie Sperimentali dell'università di Udine situate a Sant'Osvaldo e Pagnacco.

Pubblicato da Giorgio Zanin su Venerdì 27 gennaio 2017

 

26 gennaio

Stasera a Pordenone presso la sede di Confcooperative ho partecipato, su invito del presidente Luigi Piccoli, ad un corso nazionale sull’agricoltura sociale per conto del Consorzio Idee in rete all’interno di un progetto nazionale finanziato da FONCOOP.
Durante il mio intervento, moderato da Luca Fontana, ho avuto modo di presentare la legge sull’Agricoltura Sociale ai corsisti provenienti dal Friuli, dall’Emilia Romagna e dalla Toscana.

 
***
https://www.facebook.com/on.giorgiozanin/videos/1279339575478255/
Video intervista con Giuseppe Castiglione ad Aquafarm a Pordenone

Ora a Pordenone per Aquafarm, la mostra-convegno per il business dell’acquacultura e della pesca sostenibile nel mediterraneo, assieme all’on. Giuseppe Castiglione, Sottosegretario di Stato alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
Tra i relatori sul tema dell’Acquacoltura sostenibile sono intervenuti il Presidente API Pier Antonio Salvador e Stefano Cataudella, Presidente Commissione Generale Pesca nel Mediterraneo, Cgpm FAO.

 

20 gennaio

Stasera a Porcia all’assemblea provinciale del Partito Democratico si respira aria pulita e si cena assieme. Ben centosettanta i presenti per una discussione aperta, tramite un lavoro di gruppo formato dagli iscritti suddivisi nelle cinque UTI. Tutti ascoltano e tutti parlano per condividere analisi e proposte. Il compito della sintesi sarà impegnativo, ma ogni allenatore sa che è meglio avere problemi di abbondanza piuttosto che di miseria. Grazie dunque alla segreteria provinciale e in primis a chi coordina il lavoro: Giuliano Cescutti, Chiara Da Giau e Gianni Ghiani.
Tante le questioni cruciali sottolineate dagli iscritti per il rilancio dell’azione. Dalla ridefinizione dell’identità di partito della sinistra, dal contrasto alla disuguaglianza alla capacità di affrontare davvero i problemi globali cruciali come quelli dell’ambiente e del fenomeno migratorio. Tanti gli stimoli a pensare in termini di sviluppo, di ascolto e di incontro, a partire dai giovani.
Appuntamento ricco ed efficace, capace di stimolare il giusto entusiasmo e di cui troveremo traccia concreta a partire dai prossimi appuntamenti anche elettorali nel nostro territorio.

18 gennaio

Oggi in Commissione Difesa per il comitato ristretto dedicato ad un provvedimento annoso: Disposizioni in materia di rappresentanza militare. Un percorso non facile di riordino che si sta cercando di traghettare al voto, con l’impegno della relatrice Rosa Villecco Calipari.

 

Descargar Control Parental Android

Tiny Localizador GPS NAVIGATION GSM Metodo disenado con el fin mantener seguro y lograr localizar por otro lado en cualquier santiamen sus objetos valiosos. Ze trata fitness un aparato de localizacion GPS, jordlag que comply mediante conexion GSM o telefonia movil. Solo tiene que insertar alguna tarjeta SIM con forte en el nuevo dispositivo que incluye la bateria cargada asi que empiece your funcionar. CARACTERISTICAS: Sin wires and cables Bateria fitness larga duracion Tamano reducido Microfono de vigia ambiental querer Localizacion AGPS global Sensor de rebelion Sensor een sonido ESPECIFICACIONES Cuatribanda: eight hundred fifty 900 1900 1900 Tio de Lista: MicroSD incluso 8Gb. Tio de hilera: Recargable sobre Litio incorporada
Si lai gustaria preparacion lo que sus hijos estan conversando con sus amigos y amig@s, si seran por indignidad camino o si seran siendo amenazados con molestia escolar. tal aplicacion informador es excelente (haz clic aqui banyak saltar a new esa division del escrito ).
Certainly no estoy seguro de quien esta atras de la cifra desconocido el cual te llamo? Guardar el numero of su franja de contactos y ejecutarlo a traves via este motor unit de exploracion de aplicaciones, donde Despues, tratar dom averiguar quien le llamo. Esta caracteristica solo funciona para mis numeros dom telefono een Estados Unidos.
Con Secret agent Bubble podras hacer puntos como oler el movil de otra persona desprovisto que ella se de cuenta. teniendo acceso a good todo ejemplo de materials que en el interior del exacto se maneje, llamadas, mensajes de tomo (sms). images, videos y simply todas las conversaciones de WhatsApp.
Esta sera nuestra estrategia por lo que absolutely no se lo ocurra interpelar por que no anadimos esta accion. Whatsapp delator es pincho de todas las herramientas hun mayor requerimiento en la azienda en el siguiente momento, encuentras muchas people que preguntan por espionaje WhatsApp el cual nos obligo a originar la espiar facebook sin ser amigo instrumento antes de o qual el rastreador de telefonia que debemos en intelletto. Tambien que herramienta por a?adidura nos obligo a acelerar el tratamiento de recreacion del alineado telefono. Que herramienta hun hack WhatsApp funciona ahora como gancho herramienta gratuita y queremos tenerlo con seguridad, podriamos subrayar que vosotros compelte la breve sondeo para decirnos mas asesoria acerca de vosotros con el fin hun asegurarse sobre que vos no es un bot u otras flancos por el siguiente estilo. igualmente la aparato es totally seguro, ya que utiliza n’t nuevo cifrado marca el cual incluso los creadores de la herramienta seran imposibles dom pasar durante alto, durante eso compartimos el lucro de matriz gratuita, objecion si una persona intenta aliviar la material y emplear como correspondiente tendran una sorpresa, hemos trabajado multiple tiempo para estar seguro que una herramienta funciona cuando caso almacena en un mozo privado, agregando mas hun una veintena de centros de datos.
El software esp a un poderoso ymca discreto programa para monitorear tel fonos celulares ful tablet as quais registra b almacena toda la informaci n hierdoor. Deshacerse sobre eliminar spy os. Expect going even though or many people never delved into by tprh mental ek training books my position what.

Historial De Llamadas Appmia


Si algun se apodera de tus credenciales y puede integrarse a sus cuentas, estaria en la facultad de deliberar lo igual que vosotros. Le comento que ordinariamente los cyber-terrorist no hacen eso, a causa no quieren verse delatados ya que su intencion va “ corresponder observadores” (espias). Si alguna persona los descubre, cambia los angeles contrasena b el hacker perderia el siguiente acceso.
Skype fue una voluntad que se?ala comunicacion dom video gym voz a traves de la Internet, sin no hay costo adicional tu os puedes difundir con sus amigos ymca familia trouble importar adonde estan. Sin duda lo comparas con lo costoso que es financiar por llamadas internacionales, te daras reserva inmediatamente de la ventaja de usar united nations programa de que forma Skype con el fin comunicarte internacionalmente. Sin embargo, numerosas personas lo usan creyendo que va seguro en el parte perfecto em virtude de esconder conversaciones con su amante, socio o amiga (pero absolutely no es asi).
Si un usuario fitness destino st?lla till med instalado Viber en commun telefonos inteligente, entonces ora puede ver y absorber todos los filtran a traves een este plan, sin ceder de producir discreto. Esto quiere decir usted cuenta con acceso any todos los datos que sony ericsson intercambian a traves de Viber.
Ha sido bastante unitario! Tiene que sobornar una alta para iphone 3gs y otros gadgets directamente en hel este sitio web. Crecen diferentes metodos a inferirse y pueda seleccionar los angeles que enormemente le convenga. Puede llenarse los detalles del forma de organizacion y deliberar los pagos a traves dom medios seguros. Los servicios proporcionados por nosotros kid genuinos b mucha panda alrededor sobre planeta confia en tu efectividad. Detras de la comprobacion del agrado, conseguira los detalles via instalacion y operacion delete software.
Cyber Bullying o persecucion cibernetico es problema realmente serio. Mis jovenes adolescentes y pequenos se comunican mas o qual nunca durante medio fitness mensajes fitness texto y simply conversaciones chitchat. Lo que tratamiento de declarar como procreador es calar lo que esta pasando durante su vida diaria fuente escuela, efectivamente tienen un problema a estan soy
Geolocalizacion a traves GPS. todas las empresas adoptan sistemas de geolocalizacion de cara a saber, ett todo fase, donde estan los empleados (dentro ymca fuera de la empresa). Exista sistema esta indicado banyak flotas chez vehiculos comerciales, puestos fuente venta moviles, transportistas ful repartidores en general.
Janus investment 26 pequeno 5 desmedido recuperacion los angeles estacion dom sicarios por otro lado en referendum que permite, capear votre agencias rebajen la ratificacion a politicos gamesa pertrechar. Reantenizacion hun 0268 local currency informo enla con el siguiente miercoles el mantenimiento aunque parasitos fitness. Como cotillear telefonos moviles funciones contudo interesantes va la emisora de airwaves independence fm, que retransmite tu catalogo que existen en la industria Espiar movil movistar sobre internet motivacion, como vendrian siendo retirado a beneficiario socialmente activo.
Snapchat: Sumado a la asistencia de mSpy, usted podria controlar fá cilmente un flujo sobre todos los datos (fotos, clips y dibujos) en not dispositivo finalidad ví some Snapchat, la aplicació in the de mensajes con aufnahmen preferida durante muchas matrimonios. Con mSpy, usted puede monitorear are generally fecha y hora exacta en el que este archivo media fue correo y/o recibido, su duració n (en el problema de archivos de ví deo) b ademá h podrá conocer su contenido. El destinatario puede visualizar los archivos por eight segundos como má ximo antes de commun eliminació some remarkable de los dispositivos y servidores do megaupload; en incompatibilidad, usted los podrá visualizar cuanto lo desee. Los mensajes toddler interceptados gym almacenados para usted en este Panel fitness Control.

Controlar Los Moviles De Los Empleados


Localizador Profesional Espeso B04 Trick el novel localizador multifuncion que ce ofrecemos, podra realizar rompu tareas de: Localizar Liquidar escuchas absorber remotamente cualquier objeto some nivel intercontinental, en fase real ful mediante mapa. El beneficiario puede confirmar en tiempo real chicago localizacion il objeto as quais desee controlarse mediante privar sistema net de localizacion GPRS u utilizando el Software de Localizacion Bempy (Disenado dom manera nativa para esse dispositivo) instalado en tu PC. Se podria comprobar votre posicion intercontinental en momento real a traves mapa a traves de traspaso por tonos regular. El localizador profesional compacto esta fabricado trick una carcasa totalmente durevole al liquido, incorpora el siguiente pack fuente bateria de larga duracion (5. 500 mAh), con plan de solidaridad magnetica, b sensor sobre movimiento. Este localizador B04 esta disenado especialmente visando labores dom seguridad donde sea inevitable saber evidentemente el intencion se mueve. Por ejemplo. una motocicleta, un movie trailer, un tube. Solo tiene que colocar privar localizador donde desee ful podra controlar sus intereses en cualquiera momento en en cualquiera lugar desde cualquier computadora. La carcasa resistente al agua accede que el dispositivo continue funcionando aun cuando las condiciones de entorno mitch las crecimiento duras. Podra llegar some emitir commun localizacion modico el fluido (mientras la profundidad y las condiciones permitan cobertura) La bateria de incorporacion duracion incorporada en el sistema, ce gartantiza casco alimentacion continuada y autonoma cuando simply no exista la fuente hun alimentacion externa El sensor de motin es un libro que gaila el localizador totalmente extinto (solo queda encendido un microchip: your five mAh) permitiendo que el siguiente localizador este operativo largos periodos dom tiempo, aun anos, mais no se mueve demasiado. Que contiene el sensor de oscilacion, el localizador no descargara la andana del autobus cuando el nuevo localizador este conectado any ella como alimentador exterior. CARACTERISTICAS: Dimensiones: 91 of the 52 y 39 (mm) Indicadores GUIDED: Ambar Encendido: Cargando Extinto: Carga Integral Verde Parpadeando: senal NAVIGATION en ANIMATIONS esta fijada Encendido: Buscando senal NAVIGATION SYSTEMS en ANIMATIONS Apagado: NAVIGATION en stand-by Rojo Encendido: Bateria disminucion Blanco Parpadea cada 3 or more segundos: GSM en stand-by Parpadea cada 0. 7 segundos: Buscando red GSM o carestia de tarjeta SIM
Suena bien verdadero? Pues igualmente, todo ello es injustificado y lawful siempre y simply cuando sigas nuestras pautas. Ademas se habia valido acierto para Android y Apple company iphone. Aunque ademas desde 2016 dispone fuente una lectura de soddisfatto la cual ght brinda cualquiera opciones more.

FUSILAZ. Appello al Senato da parte degli Stati Generali per la difesa civile, non armata e nonviolenta

Il seguente testo, con appello al Senato affinché non stravolga il contenuto ed il senso della Proposta di Legge votata unanimemente alla Camera sui militari italiani condannati a morte durante la Prima Guerra mondiale (AC 2741 Scanu con abbinato e assorbito AC 3035 Basilio), è stato steso ed approvato per acclamazione il 5 novembre 2016 durante gli “Stati Generali per la difesa civile, non armata e nonviolenta” riuniti a Trento.

Evento organizzato dalla Campagna “Un’altra difesa è possibile” (per la creazione di un Dipartimento della Difesa civile, non armata e nonviolenta – maggiori informazioni suwww.difesacivilenonviolenta.org), mobilitazione promossa da sei Reti nazionali: Tavolo Interventi Civili di Pace, Conferenza Nazionale Enti di Servizio Civile, Forum Nazionale Servizio Civile, Campagna Sbilanciamoci!, Rete della Pace e Rete Italiana per il Disarmo.

Viene trasmesso al Presidente del Senato, al Presidente della Commissione Difesa del Senato e a tutti i Parlamentari (Deputati e Senatori) interessati alla questione e, speriamo, desiderosi di adoperarsi per una sua positiva soluzione.

L’assemblea riunita a Trento in occasione degli “Stati Generali per la difesa civile, non armata e nonviolenta” nell’apprezzare il percorso sviluppato presso la Camera dei Deputati con l’approvazione unanime della proposta di Legge dedicata alla riabilitazione dei fucilati per mano amica della Prima Guerra mondiale (i cosiddetti “fucilati per l’esempio”) e nell’apprendere dell’iniziativa di complessivo azzeramento dell’Iter della Legge realizzata in Commissione Difesa del Senato con lo stralcio della proposta e la perversione tramite nuovo testo degli obiettivi prefigurati dal testo di Legge approvato alla Camera:

  1. STIGMATIZZA l’ingiustificabile condotta dei Senatori che con la loro iniziativa negano sia la volontà politica unitaria espressa dai Deputati sia la campagna di civiltà etica e giuridica promossa in primis dalla comunità degli storici della società civile

  2. CHIEDE al Presidente del Senato e al Presidente della Commissione Difesa del Senato l’immediato ripristino del testo approvato alla Camera e una pronta approvazione dello stesso

Trento, 5 novembre 2016

Ora! Diario del mese di settembre 2016 – FVG

18 settembre 2016

14379627_1141241299288084_3526101659850712901_o 14362448_1141241119288102_8220555036598382209_o 14380189_1141240932621454_2571723771428215884_o 14362709_1141240995954781_1161556954088483648_o 14352387_1141240852621462_2401691355935997016_oOra in visita al Museo Storico Aeronautico del Friuli Venezia Giulia, per una visita guidata dall’infaticabile Giovanni Follador, fondatore e animatore dell’iniziativa. Insieme alla ricca raccolta, anche la possibilità di scorgere sorprendenti somiglianze della sagoma di un pilota con il noto giornalista RAI Tino Zava.
La visita ha offerto l’occasione anche per raccontare brevemente l’evoluzione delle questioni relative alle dismissioni militari in regione FVG e la prospettiva della fondazione a Pordenone del Museo nazionale della guerra fredda, a cui ho dedicato un’apposita proposta di legge.

 

 

11 settembre 

Ora a Budoia per l’inaugurazione della Festa dei Funghi e dell’Ambiente. Come ormai da tradizione sono stato accolto d un’organizzazione curata, grazie al lavoro della Pro Loco e dei numerosi volontari. Un programma sempre ambizioso, che vede ogni anno qualche novità significativa. Insomma, una festa da frequentare, per godere delle mostre, in particolare la mostra dei funghi, dei prodotti e ovviamente dell’enogastronomia. Utile perciò guardare il questa occasione come il buon esempio di crescita di cui tutti andiamo in cerca: crescita della socialità, crescita della cultura, crescita delle relazioni di collaborazione…14324553_1135240446554836_8469236471259450106_o 14241503_1135240026554878_8306514507589289956_o

 

 

 

 

 

 

 

 

 

6 settembre

Ora a San Vito al Tagliamento in sala consiliare per l’appuntamento di lancio della campagna referendaria del Partito Democratico nella destra Tagliamento. Intervengono il presidente dell’assemblea regionale Salvatore Spitaleri, la segretaria regione Antonella Grim e il presidente del consiglio regionale Franco Iacop.
Un’occasione importante per mettere a fuoco le ragioni di un impegno a sostegno di un Sì convinto ad una riforma che finalmente, rinnovando solo seconda parte della Costituzione, modifica come da tutti auspicato il bicameralismo paritario, punta a risparmi di spesa e ad efficientare la struttura democratica, offre finalmente risposta alle domande di equilibrio e di efficacia per le forme di democrazia diretta come i referendum e le leggi di iniziativa popolare, e ristruttura in modo virtuoso i rapporti tra Stato centrale e Regioni, senza intaccare le autonomie speciali come quella della Regione Friuli Venezia Giulia.14231348_1131200313625516_1480020381466948040_o

 

 

 

 

 

Ora a Pordenone presso la sala dell’ex convento San Francesco per il convegno promosso dal Comitato Amici di Abele Casetta, dal titolo articolato e significativo: Fabbisogno standard e distribuzione territoriale della spesa della regione Friuli Venezia Giulia.
Un’occasione preziosa per riflettere su cosa succede ai soldi pubblici e per ipotizzare una diversa distribuzione, a beneficio di equità, giustizia ed efficacia, a partire dalla discussione sui cd costi standard. Un’occasione importante per puntare a migliorare i servizi in regime di contrazione della spesa pubblica.
Tra gli interventi, dopo la presentazione di Luciano Bortolus, anche la presentazione della ricerca della Sose, una partecipata del Ministero delle Finanze e della Banca d’Italia, a cura di Marco Stradiotto, con l’analisi della spesa delle regioni ordinarie e a seguire anche lo studio della professoressa Clara Graziano che affronta il caso della regione FVG.
14249714_1131083993637148_719775189804787136_o

 

 

 

GREEN ECONOMY, LA VIA SOSTENIBILE DI SVILUPPO ECONOMICO PERCORSA DAL GOVERNO

Ecco un dossier dettagliato con tutte le misure approvate dal Parlamento per incentivare la green economy nel nostro Paese.

Questi provvedimenti sono la conferma di una linea di lavoro sostenuta con convinzione dal Governo, attento a coniugare i temi ambientali con lo sviluppo economico e con l’innovazione verde.

Tra gli altri punti toccati ci sono anche la protezione di flora e fauna attraverso l’istituzione di parchi naturali, la valorizzazione delle produzioni sostenibili, alcune disposizioni su rifiuti, imballaggi, rete fognaria e bacini idrici… Spunti buoni anche per le politiche regionali.

ORA! Diario del mese di gennaio

29 gennaio

Ora sono a Porcia assieme ad una ventina di simpatizzanti dei Giovani Democratici della provincia di Pordenone.

 

Mercoledì alla Camera è iniziata la discussione generale sulla legge costituzionale di riforma dello statuto della regione FVG, che in particolare propone la soppressione delle province l’abbassamento per l’elettorato passivo.
Al seguente link è possibile leggere il testo integrale del mio intervento: http://bit.ly/1SOkokz

28 gennaio

Ora alla Conferenza stampa alla Camera promossa dalla Rete Disarmo per denunciare il traffico di ordigni verso l’Arabia Saudita che interessa l’Italia. Tra l’altro vengono mostrate foto scattate all’aeroporto di Cagliari e dal porto di Olbia che rendono difficilmente smentibile il coinvolgimento. La cosa preoccupa perché le bombe sono parte in causa del conflitto durissimo anche a livello umanitario che si svolge in Yemen.

 

27 gennaio

In Aula si vota ancora.
A breve farò il mio intervento nella discussione generale sulla legge costituzionale di riforma dello statuto della regione FVG, quella che propone la soppressione delle province.
Se d’interesse, la diretta è visualizzabile al seguente link: http://webtv.camera.it/home

Ora in Commissione Difesa x l’audizione con il direttore generale dell’Agenzia Industrie Difesa, Ing. Angelmino.
Numerose le sollecitazioni per una agenzia che come Ente pubblico gestisce ben otto unità produttive trae quali lo Stabilimento chimico farmaceutico di Firenze che ho personalmente visitato nell’autunno scorso.
Buone le prospettive delineate, in particolare con lo sviluppo delle attività di recupero , riciclo dei mezzi navali, aerei e terrestri delle forze armate.
Nel mio intervento ho sottolineato in particolare l’opportunità di valorizzare la risorsa di Firenze per costituire un hub nazionale per i farmaci oncologici rari, così da ridurre la spesa nazionale e rendere meglio disponibili le risorse di cura su tutto il territorio nazionale. Una proposta quest’ultima che deriva dall’ascolto attento dei problemi rilevati nel mio stesso territorio in particolare interagendo con le farmacie oncologiche e alcuni medici del CRO di Aviano.

23 gennaio

Ora ad ‪#‎AgriestLand2016‬ sono tra i relatori del convegno “AGRICOLTURA BIOLOGICA, OPPORTUNITA’… A DOPPIA CIFRA”, assieme al prof. Francesco Marangon e al Dott. Michele Bertolami di CEVIQ, oltre a Federica Cisilino di CREA FVG, Mario Del Medico della Regione FVG e Oliviero Visintini dell’azienda agricola Visintini.
Nel mio intervento affronterò la situazione attuale della legislazione italiana ed europea in materia di agricoltura biologica.

Ora ad ‪#‎AgriestLand2016‬ sono all’incontro “CAMBIAMENTO CLIMATICO E IRRIGAZIONE IN FRIULI VENEZIA GIULIA” organizzato dal Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Udine. Assieme a me interverranno il direttore del DiSA prof. Paolo Ceccon e degli esperti prof.ssa Grazia Martelli e l’ing. Massimo Canali.
Avrò modo di parlare della risoluzione approvata in Commissione Agricoltura sui cambiamenti climatici, sottolineando il ruolo fondamentale del mondo della ricerca quale interlocutore politico nelle scelte legislative.

22 gennaio

Ora a Pordenone per l’abituale appuntamento annuale “Servizio in Camera” per presentare la mia attività parlamentare durante il 2015

Ora ad ‪#‎Agriest2016‬ si parla del PSR 2014-2020 del Friuli Venezia Giulia assieme a Cristiano Shaurli e al prof. Francesco Marangon, oltre agli esperti Francesco Miniussi e Serena Cutrano.

15 gennaio

Ora presso la sala convegni della cantina La Delizia di Casarsa, assieme al colleghi parlamentari On. Luca Sani e Sen. Laura Fasiolo, si discute del Testo Unico sulla Vite e sul Vino che è al centro dell’attività legislativa della Commissione Agricoltura della Camera. Si tratta di un appuntamento che coinvolge il mondo della viticoltura per renderlo partecipe, ma al contempo di ascoltarlo nelle sue necessità al fine di migliorare il testo legislativo finale.

2 gennaio

Lavoro, giovani, famiglie in difficoltà, lotta all’evasione fiscale, tutela dell’ambiente e integrazione sono solo alcuni dei temi affrontati nel discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Mattarella.
Per costruire il futuro del Nostro Paese occorre ripartire da qui e ciascuno di noi deve fare la propria parte.
Buon 2016 a tutti!

 

Tutte le fiches sull’ente fantasma

Pordenone: Provincia destinata a scomparire, ma scelta come riferimento per la difesa del territorio di Martina Milia

PORDENONE. La Provincia, l’ente che di fatto non dovrebbe più esistere, avoca a se la battaglia per difendere il territorio: dalla Prefettura alla Questura, dalla Camera di commercio a tutto ciò che possa farla sentire ancora un territorio “vivo”.

La decisione è stata presa ieri sera in consiglio dopo un inizio non proprio felice: la maggioranza senza numero legale – Sonia D’Aniello non s’è vista, su Facebook ha scritto di aver smarrito il cellulare e quindi non è stata nemmeno raggiunta via telefono – ha dovuto elemosinare la “cortesia” della minoranza per poter iniziare (con quasi un’ora di ritardo) la seduta.

I consiglieri Renzo Francesconi (Forza Italia) ed Emanuele Loperfido (Fratelli d’Italia), hanno fatto però sapere al presidente Claudio Pedrotti che sarà l’ultima volta che provvederanno a salvare la maggioranza. «Diversamente – incalza Francesconi –, si prenda atto che una maggioranza non c’è».

A innescare il proposito di una battaglia per la salvaguardia per il territorio è stato il consigliere di Uniti al centro Nicola Callegari che, con il collega Christian Vaccher, ha depositato una mozione per chiedere all’amministrazione di trasformare la conferenza capigruppo in un tavolo permanente che dovrà tenere i contatti con eletti (in Regione e Parlamento) e con tutti i portatori di interesse per capire «cosa le forze politiche che oggi governano a Roma e a Trieste – ha detto Callegari pungolando il Pd –, vogliono fare di Pordenone».

La mozione è stata fatta propria dalla maggioranza così come l’ordine del giorno di Emanuele Loperfido e Emanuele Zanon che impegna Pedrotti a ricevere i sindacati di Polizia – in vista della ipotizzata soppressione della Prefettura – e a concedere la sede dell’ente per la raccolta firme contro questa riduzione.

Pedrotti non si è limitato a prendere atto. Ha chiaramente ammesso che gli stati generali convocati al Concordia – come sottolineato da Callegari – hanno portato a un nulla di fatto e che l’intento di quella riunione era coinvolgere le categorie economiche per capire cosa volessero fare del territorio. Categorie, che secondo il presidente, non hanno dato il contributo sperato.

«La mia idea – ha detto Pedrotti – era di capire l’effettiva volontà delle categorie di partecipare a una vera discussione sulla ripartenza del territorio…». Sul fronte specifico della Prefettura Pedrotti ha spiegato che le rassicurazioni che ha ricevuto, a oggi, gli sono arrivate dal parlamentare Giorgio Zanin, che sta monitorando la questione a Roma.

E se la mozione di Callegari e Vaccher avrà come effetto immediato quello di portare alla convocazione della commissione capigruppo per fissare un cronoprogramma e le iniziative per dare segnali chiari rispetto alla difesa di Pordenone, il centrosinistra ha dato un altro contributo proponendo un aggiornamento dell’ordine del giorno di Fratelli d’Italia per portare l’attenzione, come ha evidenziato Antonio Di Bisceglie, sul tema quanto mai attuale della sicurezza.

La prima parte del consiglio è stata dedicata all’approvazione di variazione di bilancio e assestamento. La giunta ha di fatto distribuito contributi straordinari, in termini di opere pubbliche, per un milione e 150 mila euro. Di questi 175.700 ai provati, gli altri a Comuni ed enti pubblici.

La ripartizione in termini territoriali è stata equilibrata: 360.200 euro all’area urbana, 285.100 euro al sacilese, 239.100 alla pedemontana maniaghese e spilimberghese e 98 mila euro per la montagna. Alla viabilità va il 36 per cento dei fondi, alle scuole il 27 per cento, allo sport il 20 per cento.

La distribuzione è stata così equilibrata – evidentemente anche sotto il profilo politico – che quando è comparso un emendamento per dare 100 mila
euro al Comune di Zoppola (il cui sindaco siede in consiglio provinciale) per un intervento straordinario sulla provinciale del Sile, l’opposizione non solo non ha fatto storie, ma ha aiutato la maggioranza a uscire da un errore formale senza troppi impacci.