DIRETTIVA NITRATI. ACCOLTO L’ODG COVA-ZANIN CHE IMPEGNA A FAR DISTINGUERE LE RESPONSABILITA’; DEL SISTEMA AGRICOLO DA QUELLE CIVILI E INDUSTRIALI

Nei giorni scorsi nell’ambito dell’approvazione della legge comunitaria, è stato approvato alla Camera un significativo ordine del giorno relativo alla direttiva nitrati che tanto interesse
riveste per il mondo agricolo e per la qualità delle acque anche nel territorio pordenonese. 
Esprimo personale soddisfazione dal momento che l’odg, proposto insieme all’onorevole Paolo Cova, riprende sostanzialmente la risoluzione a prima firma mia approvata in commissione agricoltura nel 2015. L’odg infatti impegna il governo a “valutare l’opportunità di chiarire, in sede europea […], che appare necessario distinguere la responsabilità del sistema agricolo rispetto a quelle dei sistemi civili ed industriali, avvalendosi dello studio al riguardo dall’ISPRA, con riferimento alle fonti di inquinamento da nitrati nonché a specificare che le zone vulnerabili debbono essere individuate tenendo conto dei carichi derivanti anche da eventuali fonti di pressione di origine non agricola (quali il livello di inquinamento esistente; la tipologia e consistenza delle attività svolte nelle aree che risultano compromesse; le possibili fonti di pressione; eventuali elementi e fonti naturali di inquinamento, preesistenti o indipendenti da quello antropico; …)”