EMENDAMENTI ALLA LEGGE DI STABILITA’ 2018

Mattinata dedicata alla discussione e all’approvazione degli emendamenti alla legge di bilancio. Tutte le commissioni sono al lavoro a pieno regime da giorni. Il consuntivo per l’agricoltura è di 95 emendamenti presentati. Il relatore Taricco e il governo rappresentato dal sottosegretario Castiglione hanno espresso i rispettivi pareri. Alla fine, dopo le votazioni dei commissari, nella settantina di emendamenti sono rimasti “a galla” tutti e cinque gli emendamenti a mia prima firma. Passeranno dunque da oggi al vaglio della commissione Bilancio che nei prossimi giorni, con l’abituale percorso a “tritacarne” manderà presumibilmente in porto una dozzina di proposte. Statisticamente parlando ho dunque la probabilità che uno degli emendamenti approvati porti la mia firma. Ma non mi illudo. L’esperienza mi insegna che il principio di causa-effetto si è ancora più raro da registrare in occasione della legge di bilancio!

Ecco a voi alcune delle proposte da me presentate:

MENSE SCOLASTICHE: SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’
La scorsa settimana la Commissione Agricoltura ha approvato un mio emendamento alla Legge di Stabilità 2018, redatto in collaborazione con il mondo della ristorazione collettiva, che mette a disposizione delle risorse per garantire agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado l’accesso al servizio della mensa scolastica in quanto parte integrante delle attività formative ed educative erogate dalle istituzioni scolastiche.
Le risorse previste dall’emendamento sono destinate in via principale al sostegno delle famiglie che non possono garantire ai propri figli l’accesso alla mensa scolastica come i propri compagni di scuola.

L'immagine può contenere: persone sedute, cibo e spazio al chiuso

 

CREDITO D’IMPOSTA PER GLI AGRICOLTORI PER L’UTILIZZO DI TECNICHE ECOLOGICHE PER ABBATERE LE ERBE INFESTANTI
Poichè sono previsti degli incentivi in legge di bilancio per la gestione del verde e dato che l’UE ha ammesso per altri 5 anni l’utilizzo del glifosate, la commissione agricoltura ha approvato ieri un mio emendamento in legge di bilancio per sostenere l’acquisto della tecnologia ecologica, quali la tecnica del diserbo fisico, per abbattere le erbe infestanti nel verde urbano e nelle aree agricole.

 

GARANTIRE ALLE COOPERATIVE E ALLE IMPRESE DELLA FILIERA FORESTA-LEGNO-ENERGIA DI POTER ACCEDERE AI CONTRIBUTI PUBBLICI.

E’ questo il senso di uno degli emendamenti che ho presentato alla legge di bilancio insieme al collega Enrico Borghi, approvato stamattina in commissione agricoltura, in attesa di entrare la prossima settimana nel tritacarne della commissione Bilancio. Una proposta che mira a sminare gli effetti nefasti della spendig review voluta dal governo Monti, per cui i soggetti che svolgono servizi per gli enti pubblici, come ad esempio la cura del bosco, non possono poi ricevere alcuna sovvenzione pubblica. Una misura pensata per assicurare la parità di trattamento che, se applicata davvero, rischia di pregiudicare la sopravvivenza di tante piccole realtà che operano anche nelle nostre montagne.